vitiello

Francesco Vitello

Classe 1992, Ciccio Vitiello inizia a “sporcarsi” le mani con quella che poi diventerà la sua passione all’età di 9 anni, in una pizzeria storica della città di Caserta. Motivato dal desiderio di imparare e poter diventare “un pezzo di storia della pizza” muove velocemente i suoi primi passi, quelli che lo porteranno a stare solo dietro ad un banco di lavoro all’età di 13 anni. Quattro anni trascorsi in giro per l’Italia gli sono valsi un’esperienza itinerante che è terminata poi con la maggiore età, la prima Partita Iva e la sua prima pizzeria d’asporto: Casa Vitiello. Dopo circa un anno e mezzo Ciccio fa un nuovo investimento: inserisce ben 9 tavoli nel suo locale e accorcia le distanze tra il centro della città capoluogo e la frazione di Tuoro. Nel frattempo continua a pensare ed escogitare un modo per far sì che la sua pizza diventasse qualcosa di innovativo e unico. Si gira intorno, scruta gli altri posti e fa caso a come in tutti locali ci fosse la carta degli oli, delle birre, dei vini, delle acque ma non quella degli impasti: voilà l’illuminazione. Per la prima volta in Italia, precursore di quella che oggi è un’abitudine di tutte le pizzerie, Ciccio inserisce la carta degli impasti. È così che inizia a mixare farina a semi di canapa rimacinati, espressione della tradizione campana: 10% semi di canapa e la restante parte della sua farina. Un impasto che inizia a creare la sua identità attraverso un prodotto ben definito. Studia come panificare in maniera corretta tutte le altre tipologie di farine, amplia la carta degli impasti inserendo cacao, curcuma, finocchietto, multicereali, grano arso, tradizionale e canapa. Inizia ad abbinare gli ingredienti al sapore dell’impasto e a combinare, con l’aiuto dei clienti, il mix più adatto ad ogni tipo di palato. Il suo banco è sempre stato rivolto verso i tavoli, una cosa che gli ha permesso di poter interagire di continuo con la clientela. Nel 2016 arriva il primo riconoscimento: entra in Guida Gambero Rosso con due spicchi e miglior giovane emergente. Nello stesso anno intraprende la strada dell’ampliamento facendo nascere Casa Vitiello in grande e portando a Tuoro 80mila utenti l’anno. In quell’anno incassa altri successi: Miglior giovane dell’anno 50 top pizza, 14esimo in classifica, l’anno successivo 11esimo e poi nono. Nel 2017 riceve il premio Touring Club per il miglior servizio di sala e nel 2018 il premio del Gambero Rosso tre spicchi. Seguono anni di importanti collaborazioni e serate con chef stellati. Nel 2022 Ciccio decide di cambiare la propria vita professionale con un nuovo progetto: Cambia-menti, che a luglio del 2022 lo porta a diventare il decimo pizzaiolo d’Italia per 50 Top Pizza, la sua “Recensione negativa” viene eletta, inoltre, pizza dell’anno. Un grande successo per Cambia – menti, il nuovo progetto figlio di un mix tra la prima Casa Vitiello e la seconda.

Dove siamo

Il Parco Negombo e L'Albergo della Regina Isabella si trovano ad Ischia, la splendida isola del Golfo di Napoli. Per informazioni su come arrivare e altre notizie tecniche ti invitiamo a contattarci!

Contattaci

Riferimenti

L'Albergo della Regina Isabella e Parco Negombo, isola d'Ischia, Napoli
+39 081.986152
info@ischiasafari.it