PIETRO DELIA

Pietro D'Elia

Se sei Uno Chef, Un Pizzaiolo o Un comune Mortale ci sono delle cose che devi assolutamente sapere sul Peperone Crusco.

NUMERO 1 – Il peperone crusco è una trasformazione e non una tipologia di peperone

Mi sono trovato mille volte ad avere conversazioni con persone che credevano che il peperone crusco fosse una particolare tipologia di peperone della Basilicata come “il Peperone di Senise IGP”.
Il crusco NON è una tipologia! È una trasformazione!

Il peperone viene detto “crusco” quando dopo la fase di essiccazione viene fritto in olio donandogli una croccantezza inconfondibile.

La varietà adatta a questa trasformazione è il peperone corno di capra.

NUMERO 2 – La TIPOLOGIA DI PEPERONE FA LA DIFFERENZA!!!

Ok la varietà è il corno, ma è importante QUALE TIPOLOGIA di peperone corno utilizziamo!
Noi usiamo solo PEPERONE SCIUSCILLONE DI TEGGIANO che

  • È un PAT (prodotto agroalimentare tradizionale) protetto dalla Regione Campania.
  • È una De.C.O. (denominazione comunale di origine) prodotto attraverso un rigoroso disciplinare solo nel comune di Teggiano (SA).

Ecco perché noi parliamo di peperone Sciuscillone Crusco.
Tra l’altro noi curiamo tutta la filiera perché coltiviamo, trasformiamo, distribuiamo! Sei sicuro che lo facciano tutti?

NUMERO 3 – LA TIPOLOGIA DI ESSICCAZIONE FA LA DIFFERENZA 

Sai quanto peso perde un peperone dal fresco al secco? Quasi il 90%

Ora, questo processo può avvenire:

  • in essiccatoio: in 8h a temperature forzate.
  • all’aria naturale: in 50 giorni seguendo l’antico metodo di essiccazione.

Quale metodo è il migliore per il peperone? Giusto! Il secondo
E quale usiamo noi? Giusto! Il secondo!

Quindi ora sai che la qualità del processo influisce sulla qualità del prodotto.

(A proposito di qualità, i nostri peperoni sono puliti a mano uno per uno).

 NUMERO 4 – LA TIPOLOGIA DI CONSERVAZIONE FA LA DIFFERENZA!

Perchè usiamo il vaso di vetro:

  • è il miglior metodo per preservare freschezza e qualità.
  • ha il tappo, quindi è sempre richiudibile.
  • il prodotto è sempre visibile.
  • non trasferisce nessun elemento al prodotto contenuto al suo interno.

Quando si parla di peperone crusco diffida da chi ti vende bustine in plastica trasparente, in alluminio etc etc.:  il peperone è sensibile all’aria, all’umidità ed alla luce quindi il vetro è il miglior modo per conservarlo!
Ecco anche perché le nostre etichette sono così grandi, per riparare il prodotto dalla luce.

NUMERO 5 – IL PEPERONE CRUSCO IN CHIPS NON VA COTTO!!! 

Un attimo! Piccola differenza tra questo (Starìci) e questo (Cuòrno).
Se il peperone crusco è già croccante e salato non serve che lo cuociate di nuovo.
La cottura del peperone è un processo molto delicato che avviene ad una certa temperatura per pochi secondi. Per questo il lavoro sporco lo facciamo noi e questo (Starìci) è già pronto da mangiare.

Se invece siete cuochi esperti o volete cimentarvi in questo virtuosismo di cucina, questo (Cuòrno) fa al caso vostro.
Ecco come lo facciamo noi: https://www.youtube.com/watch?v=c4SX87kQGY8

NUMERO 6 – LO PUOI USARE PER TANTISSIME RICETTE!
Il peperone crusco è ottimo per un sacco di ricette non solo tradizionali ma anche moderne.
Seguendo le nostre pagine social e il nostro sito potrete scoprire i consigli di utilizzo per ogni prodotto. Troverete tutta la gamma dei nostri prodotti derivati dal peperone Sciuscillone Crusco.

Pietro d’Elia

Dove siamo

Il Parco Negombo e L'Albergo della Regina Isabella si trovano ad Ischia, la splendida isola del Golfo di Napoli. Per informazioni su come arrivare e altre notizie tecniche ti invitiamo a contattarci!

Contattaci

Riferimenti

L'Albergo della Regina Isabella e Parco Negombo, isola d'Ischia, Napoli
+39 081.986152
info@ischiasafari.it