vivien reimbelli

Vivien Reimbelli

A volte i destini delle persone sono scritti, per qualcuno nella pietra per altri invece nella farina e nel sale…..

Nato da una famiglia di panificatori, crescevo con un padre che sebbene si occupasse di vendita in azienda covava il sogno che oggi equivale all’apertura di un Ciringhito: creare un ristorante luogo di culto (e piacere) gastronomico.

E così avvenne e nel lontano 1978 la famiglia si trasferiva nel nord Sardegna rilevando un locale che un giorno sarebbe diventato un riferimento della gastronomia nell’area.

Da ragazzo di città mi trovavo proiettato in un mondo nuovo, nel quale si poteva andare a ritirare le reti da pesca alla mattina con la fida barchetta a remi prima di andare a scuola, bramando il rientro a casa per assaporare il sarago o il muggine appena pescati, la grassa triglia di scoglio o la mutevole seppia dal carattere irascibile ma dalle carni buonissime ed al tempo stesso entravo in contatto con una realtà agropastorale fortemente connotata, dai rituali millenari e dai sapori a volte ruvidi ma certamente schietti.

La scelta naturale di frequentare la scuola alberghiera mi proiettava nella realtà di un’altra bella regione, l’Umbria, dove scoprivo una gastronomia diversa, ricca di carne e pasta fresca, con un tesoro di nome tartufo.

Al termine degli studi (era la fine degli anni ’80) sentivo stretta la realtà gastronomica italica dell’epoca e sceglievo di andare a Londra, certamente non famosa per la gastronomia tipica dell’Isola ( immagino capiate cosa intendo) ma grande caleidoscopio di culture diverse e luogo di culto della gastronomia per l’elevata concentrazione di ristoranti gourmet e di avanguardia culinaria.

Nei 5 anni successivi la collaborazione con chef stellati e non mi avrebbe cambiato profondamente, insegnandomi la disciplina in cucina ed il suo esatto contrario: la creatività fuori dagli schemi.

E questo sarebbe stato il mio mantra per tutti gli anni a venire: essere italiano per quanto concerne il mantenimento di uno stile, senza chiudermi al nuovo, siano essi ingredienti esotici o tecniche di cucina innovative e strumentazioni all’avanguardia.

 

Dove siamo

Il Parco Negombo e L'Albergo della Regina Isabella si trovano ad Ischia, la splendida isola del Golfo di Napoli. Per informazioni su come arrivare e altre notizie tecniche ti invitiamo a contattarci!

Contattaci

Riferimenti

L'Albergo della Regina Isabella e Parco Negombo, isola d'Ischia, Napoli
+39 081.986152
info@ischiasafari.it